POTENZIARE IL SISTEMA PRODUTIVO TOSCANO: 118,8 MILIONI DI EURO IN NUOVI BANDI

La competitività del sistema produttivo toscano riceve un’importante spinta con nove nuovi bandi, approvati dalla giunta regionale. Questi bandi, presentati a Palazzo Strozzi Sacrati dal presidente Eugenio Giani e dall’assessore allo sviluppo economico Leonardo Marras, mettono a disposizione 118,8 milioni di euro grazie alla programmazione regionale Fesr 2021-2027.

Investimenti Produttivi: Un Sostegno di 91 Milioni di Euro

Tra i principali interventi troviamo un bando da 40 milioni di euro destinato alle micro, piccole e medie imprese (MPMI), volto a migliorare la competitività attraverso l’agevolazione dell’accesso al credito per progetti tra 70 mila e 5 milioni di euro. Le sovvenzioni previste abbattono interessi e costi delle garanzie sui prestiti, con una particolare attenzione ai progetti green, che possono ottenere una copertura fino al 90%.

Un ulteriore bando da 40 milioni di euro, ancora in fase di approfondimento, riguarda progetti con un importo compreso tra 10 mila e 50 mila euro. Questo bando prevede due linee di finanziamento: la Linea A per la creazione di imprese giovanili, femminili o destinate a ricevere ammortizzatori sociali, e la Linea B per le altre MPMI, con sovvenzioni che coprono fino al 100% degli interessi e delle commissioni di garanzia per la Linea A e l’80% per la Linea B (90% per i progetti green).

Ricerca e Sviluppo: 14 Milioni di Euro per l’Innovazione

Due bandi specifici per la ricerca e lo sviluppo delle MPMI toscane mettono a disposizione oltre 14 milioni di euro. Questi fondi sono destinati a sostenere progetti strategici e di media grandezza con finanziamenti che possono coprire fino al 90% dei costi per progetti green e l’80% per gli altri.

Innovazione Digitale nei Territori Specifici: 11 Milioni di Euro

Tre bandi, nell’ambito del progetto Giovanisì, sostengono l’innovazione digitale nelle aree interne, nei borghi e nei centri commerciali naturali con una dotazione di 11 milioni di euro. I contributi a fondo perduto possono arrivare fino al 60% per i borghi e all’80% per le cooperative di comunità e i centri commerciali naturali.

Supporto alle Start-Up Innovative: 2,8 Milioni di Euro

Infine, un bando da 2,8 milioni di euro mira a sostenere la creazione e il consolidamento di start-up innovative. Queste risorse sono destinate sia a imprese costituite da non più di tre anni sia a quelle da costituire entro sei mesi dall’ammissione al finanziamento. Le start-up possono ricevere una sovvenzione pari al 90% del costo totale dell’investimento ammissibile, incentivando criteri di premialità come l’incremento occupazionale e la parità di genere.

Contatti

Questi interventi rappresentano un impegno concreto della Regione Toscana per favorire l’innovazione e la competitività del tessuto imprenditoriale, soprattutto delle piccole e medie imprese, in tutta la regione. Un investimento significativo che mira a rilanciare l’economia locale attraverso il supporto finanziario, l’innovazione tecnologica e il consolidamento delle start-up.

I.B.O. S.r.l. è a disposizione per qualsiasi informazione e delucidazione sulla misura agevolativa.
I.B.O. S.r.l. svolge le fasi di studio di fattibilità tecnico-amministrativo, di redazione, gestione e invio telematico della domanda di finanziamento, di assistenza tecnico-amministrativa successiva alla pubblicazione degli elenchi, e fino alla fase di rendicontazione ed erogazione del contributo finale.
International Business Organization S.r.l. San Miniato – 56028 (PI), fraz. Ponte a Egola, via della Costituente n.17
Tel: 0571/520903



Lascia un commento

This website uses cookies and asks your personal data to enhance your browsing experience. We are committed to protecting your privacy and ensuring your data is handled in compliance with the General Data Protection Regulation (GDPR).